Tag Archives: fedela procaccini

Il progetto espositivo scaturisce da un’incessante ricerca sulle relazioni tra l’uomo e il paesaggio contemporaneo; un’indagine sulla logica critica tra percezione e fruizione dei luoghi ormai invasi dai “prodotti” dell’intelletto, legata alla contestualizzazione della propria esperienza.

> Leggi

“Nessuno se ne accorge, forse, ma l’umanità ha bisogno di poesia”. (Maria Luisa d’Aquino)
Una poesia che non è semplicemente quella dei versi o delle note che si susseguono su un pentagramma. La poesia, tra i tanti linguaggi in cui si manifesta, si presenta anche in quello figurativo, quello dell’infinita bellezza artistica.
Lo spazio che emerge da un quadro è lo

> Leggi

Figlio d’arte, Fabio Spataro ha sempre vissuto in un ambiente familiare ricco di stimoli artistici.
Quando la famiglia dall’isola siciliana si trasferisce a Napoli Fabio entra nello sconfinato mondo dell’Accademia di Belle Arti. Lì studia pittura avendo come maestro Carmine Di Ruggiero.

> Leggi

Quando il 6 gennaio 1839 sulla «Gazette de France» venne annunciata la nascita della fotografia ad opera di Daguerre, gli artisti vissero un momento di smarrimento di fronte a questa nuova invenzione che rischiava di pregiudicare i loro affari. Si disse che…

> Leggi

DIVISI/INVISI
escursus storico sul ritratto d’autore
a cura di Fedela Procaccini
contributo critico di Luigi Fusco

Incentrata sul genere ritrattistico, la mostra DIVISI/INVISI si presenta come un’armoniosa collettiva pittorica.
Un prolifico dialogo si sviluppa tra le opere di tre artisti contemporanei (Antonio Ciraci, Salvatore De Curtis, Sergio Spataro) e due maestri del Novecento (Enrico Cajati e Luigi Crisconio).
Luigi Fusco nel suo attento

> Leggi

Dodici tele di Irina Morò per raccontare una storia.
Affascinata dalla letteratura francese, l’artista sceglie come soggetti delle sue opere, le regine e le dame di corte della Francia del XVII sec.
Figure femminili di grande carisma ruotano intorno alla corte del re Luigi XIV. Lo ammaliano, lo seducono e con astuzia riescono anche ad influenzarne le scelte. È questo

> Leggi

Salvatore Serio ospita dal 8 al 24 ottobre la mostra fotografica Intimità riflessa e la performance artistica L’identità ingabbiata di Marco Iannaccone, in arte Scarlet Lovejoy.

Per gli undici scatti fotografici l’artista sceglie un’unica ambientazione, una stanza modesta, dalle pareti consunte e dal respiro antico. Su un letto si adagia, in intima contemplazione, la sua musa.

> Leggi